CUNEO CRONACA - Riceviamo: "Siamo un gruppo di persone che domenica scorsa ha deciso di ritrovarsi presso il Parco fluviale di Cuneo a seguito di un grave episodio di violenza che ha coinvolto una donna proprio in questi luoghi una settimana fa. Vogliamo esprimere collettivamente tutta la nostra solidarietà e vicinanza a questa donna e a tutte le persone che vivono situazioni di violenza.
 
Abbiamo scelto di ritrovarci al fiume perché sappiamo che tante donne ora hanno paura di andarci. Capiamo questa paura, perché è una sensazione che abbiamo vissuto tutte, ma pensiamo sia fondamentale non auto limitarci. Lo diciamo chiaramente: abbiamo il diritto di andare da sole in qualunque luogo, a qualunque ora, non importa come siamo vestite o quanti anni abbiamo. 
 
Ci ritroveremo di nuovo domenica 25 settembre, alle 16,45, alla Casa del Fiume (vicino alle piscine) per un'altra passeggiata. Vogliamo costruire assieme un percorso di autodifesa (psicologica, fisica, digitale) e di educazione al consenso aperto a tuttə. Il lavoro da fare è tanto ed è benvenuto il contributo di tutte le persone che si ritrovano nell'idea che le strade sicure le fanno le persone che le attraversano. 
 
Lasciamo i contatti di Telefono Donna per chi avesse bisogno di sostegno nel percorso di fuoriuscita dalla violenza: info@telefonodonnacuneo.it 0171631515".