CUNEO CRONACA - Un "Re di Pietra" sempre più sensibile ai cambiamenti climatici. Il Monviso è stato nuovamente interessato da una frana lunedì scorso, sulla stessa parete Nord da cui nel giorno di Santo Stefano (26 dicembre 2019) si erano staccati dei torrioni rocciosi, alla quota di 3200 metri. (LEGGI QUI)

La stessa parete da circa 20 anni è stata soggetta a distacchi parziali dei torrioni, che negli ultimi mesi sono diventati più frequenti. La montagna è infatti "sorvegliata" dai tecnici Arpa che dopo vari sopralluoghi avevano considerato possibili altri fenomeni importanti di frana.

(Immagine tratta dal video gentilmente concesso da Gianfausto Seniga)