CUNEO CRONACA - Una saccatura in discesa dall'Europa centrale verso la penisola italiana causerà un rinforzo della ventilazione dai quadranti settentrionali sul Piemonte, con condizioni di foehn estese anche alle zone pianeggianti, in particolare tra la notte e la mattinata di sabato, con un cielo prevalentemente soleggiato.

E' previsto un calo delle temperature a partire da sabato - fa sapere Arpa Piemonte. Domenica e lunedì l'allontanamento della saccatura verso la penisola balcanica favorirà un'attenuazione della ventilazione, con cielo generalmente sereno e temperature prossime alla norma del periodo.

Sabato 17 settembre

Nuvolosità: cielo generalmente sereno; annuvolamenti sulle Alpi settentrionali e, nelle ore prima dell'alba, anche su Alpi Graie e Appennino.

Precipitazioni: locali rovesci a ridosso del rilievi alpini nordoccidentali di confine e sull'Appennino nelle ore prima dell'alba.

Zero termico: in calo al primo mattino fino a 2200 metri nord e 2600 metri a sud; rialzo di 300-400 metri nel corso della giornata.

Venti: da nord, nordovest sulle Alpi, forti sui settori settentrionali e nordoccidentali e moderati altrove. Forte tramontana sull'Appennino. Vento debole o moderato da nord sulle pianure con condizioni di foehn nelle vallate nordoccidentali, su Torinese, Biellese e Piemonte orientale. Generale attenuazione nel pomeriggio.

Domenica 18 settembre (nella foto)

Nuvolosità: cielo sereno.

Precipitazioni: assenti.

Zero termico: in aumento fino ai 3000 metri a nord e 3600 metri a sud.

Venti: moderati localmente forti da nordovest sulle Alpi; sull'Appennino moderati da nord nelle ore prima dell'alba in successiva rotazione da sud. In pianura debole ventilazione da nordovest sul Piemonte orientale nelle ore prima dell'alba e venti deboli da sud su Astigiano e Alessandrino nel pomeriggio; venti calmi sugli altri settori pianeggianti.

Lunedì 19 settembre 

Nuvolosità: cielo generalmente sereno con locali annuvolamenti sull'Appennino al mattino.

Precipitazioni: assenti.

Zero termico: in ulteriore aumento fino a 3400 metri a nord e 4000 metri a sud.

Venti: moderati localmente forti da nordovest sulle Alpi, deboli da sud sull'Appennino e calmi in pianura.

(Previsioni e immagine tratte dal sito di Arpa Piemonte)