CUNEO CRONACA - Sabato 14 maggio, a Cuneo, entra nel vivo la rassegna "Città in note. La musica dei luoghi", ideata e prodotta dalla Fondazione Artea in collaborazione con il Comune di Cuneo, per riscoprire la bellezza delle arti e valorizzare, attraverso la musica, i luoghi della cultura e il patrimonio storico-artistico cittadino. Tra i tanti appuntamenti in programma, spicca il concerto dell’Alban Berg Ensemble Wien, una delle formazioni musicali più innovative ed apprezzate dal panorama musicale mondiale che si esibirà al Teatro Toselli, alle ore 21. Nel pomeriggio, alle 16,30, si svolgerà l’ultimo appuntamento di “The Youth Factor” all’Auditorium Foro Boario con il poliedrico artista Gio Evan. Sono previste, inoltre, installazioni sonore, attività al Parco fluviale, arpe, concerti a lume di candela e molti altri spettacoli. 

"Città in note. La musica dei luoghi" è una rassegna diffusa che promuove attraverso la musica e mediante processi di valorizzazione partecipativi il patrimonio culturale e storico-artistico di Cuneo. Musei, chiese, teatri, biblioteche, ma anche parchi, vie e piazze del capoluogo piemontese per tre giorni diventano cornice di imperdibili concerti, spettacoli, talk e installazioni sonore. Lo storico Teatro Toselli, la Biblioteca Civica, il Salone d’Onore del Palazzo Municipale, la Chiesa di Santa Croce, la centrale via Roma, il Parco Fluviale e molte altre location saranno palcoscenico d’eccezione di numerose performance fino a domenica 15 maggio che vedranno il coinvolgimento e la collaborazione di alcune delle principali realtà musicali del territorio.

L’accesso agli eventi è gratuito, fino a esaurimento posti, ma è consigliata la prenotazione sul portale Ticket.it. Nei punti vendita convenzionati, sul circuito Ticket.it e presso il Teatro Toselli, dalle 19,30, è inoltre possibile acquistare i biglietti per il concerto dell’Alban Berg Ensemble Wien. Per tutte le informazioni e il programma completo consultare il sito www.fondazioneartea.org

CONCERTI ED EVENTI

Alle ore 11, in Sala San Giovanni (via Roma, 4), l’IIS Bianchi Virginio di Cuneo – indirizzo Liceo Musicale – propone “Scintille musicali”, una selezione di performance musicali tratte dal repertorio classico e moderno. Sul palco si alterneranno studenti delle classi di canto, chitarra, pianoforte, archi, arpa e fiati, alcuni dei quali vincitori di concorsi nazionali. Durata 90’. Ingresso libero, fino a esaurimento posti.

Largo Audiffredi, Via Roma e Contrada Mondovì, rispettivamente alle ore 12, 15.30 e 17.30, saranno teatro de La banda molleggiata di BadaBimBumBand e Terzostudio: una performance che sottolinea l’aspetto scenico della band in cui i musicisti dondolano, volteggiano, ballano mentre suonano evocando la figura del “molleggiato” per eccellenza, Adriano Celentano. Spettacolo di strada, ingresso libero.

La Biblioteca Civica (Via cacciatori delle Alpi, 9) alle 16 e alle 18, sarà teatro del concerto con chitarra e percussioni del progetto “Todas as coisas”, di As Madalenas, ovvero Cristina Renzetti e Tati Vallem, tra le più attive interpreti di musica brasiliana in Italia. Durata 60’. Ingresso libero, fino a esaurimento posti.

Alle 16,30 terzo e ultimo appuntamento con The Youth Factor, il progetto della Fondazione Artea che mette i giovani al centro della progettazione culturale, si terrà all’auditorium Foro Boario(Via Carlo Pascal, 5C), alle ore 16.30, e ospiterà il poliedrico artista Giovanni Giancaspro, in arte Gio Evan, protagonista di un interessante viaggio trasversale tra rime, note e poesia, non necessariamente abbinate tra loro. Scrittore e poeta, filosofo, umorista, performer, cantautore e artista di strada, Gio Evan dialogherà con il pubblico dell’Auditorium Foro Boario, insieme a Roberto Razzini e Claudio Carboni, raccontando la sua esperienza di artista ed “esploratore” delle arti, dove la musica è soltanto uno dei tanti strumenti di espressione che definiscono la sua vita professionale. Durata 90’. Ingresso libero, fino a esaurimento posti.

Alle ore 16.30 in Largo Audifreddi, Insiememusica presenta un contest di una decina di brani che spaziano tra arrangiamenti acustici e radiofonici del repertorio pop rock internazionale: le voci saranno accompagnate esclusivamente da pianoforte e chitarra acustica, mentre il progetto “band” includerà tutte le classi di docenza. Durata 45’. Spettacolo all’aperto, ingresso libero.

In Sala San Giovanni (Via Roma 4), alle ore 17, si terrà il concerto-laboratorio per famiglie con bambini 0-6 anni “Il flauto magico”, liberamente ispirato all’opera di W.A. Mozart, con il patrocinio di Nati per la musica Piemonte – Programma Nazionale. Durata 45’. Ingresso libero, fino a esaurimento posti.

La Sala Mosca del Conservatorio Ghedini (Via Roma, 19), alle ore 17.30, ospiterà Gianluca Verlingieri, compositore cuneese, che presenterà in anteprima nazionale il nuovo album “Musica Ritrovata” con la partecipazione di Michele Marelli, virtuoso del corno di bassetto, internazionalmente acclamato come uno dei migliori solisti di musica contemporanea della sua generazione, e Ghenadie Rotari definito da Formula AS “un magnifico della fisarmonica, una vera rivelazione” esibitosi in sale concertistiche e festival in Europa, Nord America e Asia. Ad accompagnare l’evento le opere e la performance live del pittore Luca Giordana e un video di Feliz (Christian Grappiolo) basato sulle medesime opere d’arte e sulle tracce audio di Verlingieri. Presenta Elena Valsania. Durata 60’. Ingresso libero, fino a esaurimento posti.

Alle ore 21, al Teatro Toselli andrà in scena l’Alban Berg Ensemble Wien, una delle formazioni più apprezzate del panorama musicale mondiale, capace di condurre il pubblico attraverso vere esplorazioni artistiche e comunicare la musica senza compromessi, pur mantenendone inalterata la linea poetica. Posto unico numerato 10 euro. I biglietti potranno essere acquistati nei punti vendita convenzionati, sul circuito Ticket.it e presso il Teatro Toselli la sera dell’evento (biglietteria aperta dalle ore 19.30).

Alle ore 23.15 di sabato, invece, presso la Sala San Giovanni (Via Roma, 4) ci sarà il concerto a lume di candela con Giorgio Signorile alla chitarra: un concerto notturno dall’atmosfera unica, illuminato dalla soffusa e calda luce di tante candele. Durata 30’. Ingresso libero, fino a esaurimento posti.

INSTALLAZIONI SONORE

Il cortile di Palazzo Vitale (via Roma,17), sabato alle 11 e alle 18, accoglierà l’installazione sonora Idrolalia, a cura del METS – Conservatorio Ghedini di Cuneo; concept, interattività e sound design di Marco Barberis. L’istallazione audio-visiva site-specific, realizzata appositamente per entrare in dialogo con la mostra “Capire il cambiamento climatico. Acqua una risorsa insostituibile” in corso presso lo Spazio Innov@zione della Fondazione CRC, e di cui Artea è promotrice insieme a CRC Innova, attraverso paesaggi sonori in loop vuole far riflettere sull’importanza dell’acqua quale elemento vitale e risorsa limitata e insostituibile da salvaguardare. Ingresso libero.

Presso il Cortile del Municipio (Via Roma, 28), sempre sabato alle ore 11 e alle ore 18, Gianluca Verlingieri e Cristina Saimandi presenteranno il nuovo album del compositore cuneese attivo a livello internazionale, che sarà tramutata in una suggestiva installazione sonora dal titolo Musica Ritrovata #2. Ingresso libero.

Alle ore 11.30, 15 e 17 al Percorso f’Orma (Piazzale Walther Cavallera 13) ci sarà f’ORMA SONORA, a cura del METS – Conservatorio Ghedini di Cuneo. Quali suoni emettiamo camminando a piedi nudi nella natura? Attraverso l’esperienza f’Orma Sonora sarà letteralmente possibile ascoltare quello che “sentono” i nostri piedi. Ingresso libero, prenotazione obbligatoria. Durata 45’. Gruppi max di 30 persone.

ARMONIE BAROCCHE

Sempre domani, nell’ambito di “Armonie barocche”, presso la Chiesa di Santa Croce (Via Santa Croce), sarà possibile assistere ai concerti degli studenti del Conservatorio Ghedini: ore 10.30, duo di violini con le musiche di Leclair, Wieniawski, Glière; ore 16, il quartetto di fiati con le musiche di Dvoràk. Dopo i concerti è prevista la visita guidata della chiesa con i volontari della Confraternita di Santa Croce. Ingresso libero, fino a esaurimento posti. Concerto + visita guidata: durata 50’.

LA MAGIA DELL’ARPA

Per “La magia dell’arpa” nel Salone d’onore del municipio (Via Roma, 28) si potrà trovare, dalle 11 alle 18, “Arpe in mostra”, l’esposizione di alcuni dei capolavori della Salvi Harps, azienda fondata nel 1955 dall’arpista Victor Salvi e leader mondiale nella costruzione di arpe classiche. I capolavori della Salvi troveranno anima e suono grazie all’intervento degli studenti del Conservatorio Ghedini di Cuneo e del MagicHarpeEnsemble. Sabato alle 11.30, ci sarà il concerto solista per arpa con Francesco Cassone all’arpa e le musiche di Pierne, Hasselmans, Salzedo. Alle 15.30, invece, ci sarà il concerto per duo di arpe con Francesco Cassone e Elisabetta Isoardi alle arpe, con musiche di Tournier, Escosa e Thomas. Durata 30’. Concerti a ingresso libero, fino a esaurimento posti.

Questi e tanti altri imperdibili eventi fanno parte del programma completo di “Città in note. La musica dei luoghi”, la rassegna che vanta la partecipazione di numerose realtà del territorio come il Conservatorio Ghedini e l’Istituto Superiore Bianchi-Virginio di Cuneo, l’Academia Montis Regalis di Mondovì, la Scuola di Alto Perfezionamento Musicale di Saluzzo, la Confraternita di Santa Croce di Cuneo, le scuole cuneesi GLM laboratorio musicale, Insieme Musica, Palcoscenico Performing Arts Center e Voice Art Academy, la Società Corale Città di Cuneo e la SALVI HARPS di Piasco.

Riconfermati alla Direzione Artistica della rassegna Claudio Carboni, musicista e produttore del “Festival Internacional de Musica” di Cartagena in Colombia e del “Quarrata Folk Festival”, e Carlo Maver, flautista, bandoneonista e compositore che insieme a Carboni è ideatore e direttore del festival bolognese “Crinali”.

Ideato e prodotto dalla Fondazione ARTEA, in collaborazione con il Comune di Cuneo, CITTÀ IN NOTE. LA MUSICA DEI LUOGHI torna dopo il successo della prima edizione dello scorso anno che ha visto, in un solo weekend, ben 23 eventi animare il centro storico cittadino e più di 60 artisti esibirsi su palchi d’eccezione tra cui il jazzista di fama internazionale Fabrizio Bosso e il celebre violoncellista e direttore d’orchestra Enrico Dindo.