CUNEO CRONACA - Il Ministero della Cultura ha programmato attraverso il Pnrr 1 miliardo di euro a favore dell’intervento "Attrattività dei Borghi storici". Sarà uno dei centri più piccoli del Piemonte, con i suoi 87 abitanti censiti, a rilanciare il proprio territorio con i 20 milioni previsti dal piano di recupero.

La manifestazione d’interesse della Regione ha ricevuto 18 dossier. A seguito dell’analisi dei progetti realizzata dalla Commissione tecnica di esperti nominata dalla Direzione Cultura della Regione Piemonte Elva, in provincia di Cuneo, è il Comune che ha ottenuto il punteggio più alto.

Il progetto prevederebbe la nascita di un’appendice dell’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo e di un Centro Studi di Apicoltura in collaborazione con l’Università di Torino, una scuola di Pastorizia, l’Osservatorio astronomico e altri interventi di riqualificazione.

Con i fondi del Pnrrr ci saranno anche le risorse per riaprire la strada del Vallone, chiusa al transito dal 2014 per pericolo frane e caduta massi. In questi anni la Provincia ha investito 2 milioni per la strada provinciale alternativa di San Martino di Stroppo che resta un problema per i suoi 18 km a fronte dei 9 del vallone.