"Sabato 7 dicembre sarà una nuova giornata di mobilitazione per la ferrovia Cuneo-Nizza. Il Comitato Ferrovie Locali non poteva non accogliere l’invito delle associazioni francesi con cui in questi anni c’è sempre stata un’ottima condivisione di progetti e di mobilitazioni. Per quella data è stata promossa una catena umana che idealmente percorrerà la Valle Roya e formerà assembramenti ai semafori e alle rotonde in ogni paese.

E’ noto che la drammatica situazione del trasporto ferroviario è una delle principale cause del peggioramento di vita e dello spopolamento dei piccoli centri oltre il colle di Tenda. L’appuntamento è alle 10,30 per un presidio in piazza Europa a Cuneo. Verso le 11,30 ci si sposterà alla stazione per salire sul treno delle 11,50 e raggiungere Vernante dove, dopo aver consumato il pranzo al sacco (in un locale riscaldato), si ricomporrà il presidio nei pressi del semaforo di piazza Vermenagna.

Circa l’esito delle trattative fra Italia e Francia il comitato ha ora buoni motivi per coltivare un cauto ottimismo. Il 21 novembre infatti una delegazione è stata ricevuta al Ministero dei Trasporti (nella foto), dove ha potuto esporre le criticità della situazione ai rappresentanti italiani alla prossima Conferenza Intergovernativa dei Trasporti sui valichi delle Alpi del Sud, che si terrà a Roma il prossimo 6 dicembre.

I rappresentanti del Ministero e di Fs hanno dichiarato che sono bene intenzionati a giungere ad un accordo con gli omologhi francesi per la revisione della Convenzione, manifestando una perfetta conoscenza dei problemi e una completa comunione di intenti, migliori sicuramente di quanto sia avvenuto in occasione di precedenti trattative".

Il Comitato Ferrovie Locali

(Nella foto: i rappresentanti del Comitato Ferrovie Locali Ugo Sturlese e Alberto Collidà con il consigliere regionale M5S Piemonte, vicepresidente Commissione Regionale Trasporti Ivano Martinetti)