Lido Riba, presidente Uncem Piemonte, interviene a margine della manifestazione a Marene, nell'area di servizio Rio Colorè Ovest, sull'autostrada Torino-Savona

"La presenza di tanti rappresentanti istituzionali nel piazzale dell'area di servizio Rio Coloré Ovest a Marene (Cuneo) dimostra che compatto, il territorio, dice no alla limitazione di servizi e di posti di lavoro per decreto o per volontà ministeriali. È assurdo anche solo ipotizzare una cosa simile.

Confcommercio e tanti altri soggetti istituzionali rappresentanti del mondo pubblico e privato hanno respinto al mittente la volontà di chiudere un'area dove vi sono numerosi posti di lavoro, un punto di somministrazione che fa utili e grande qualità. Come Uncem continueremo questa battaglia assieme a Confcommercio, alla Camera di commercio a tutti i colleghi sindaci e anche ai parlamentari. Serve uno scatto di territorio, come quello in atto per la Asti-Cuneo con il presidio davanti alla Prefettura del capoluogo.

Se lunedì sarà sul territorio il premier Conte, mi auguro possa capire quanto gli abbiamo scritto ancora la scorsa settimana con il presidente nazionale Marco Bussone, e cioè che le opere viarie e ferroviarie per il Cuneese sono l'unico antidoto all'isolamento. Non accettiamo più ritardi.

La mobilitazione dimostra che siamo compatti nel dire che non possiamo perdere neanche mezzo posto di lavoro, che le infrastrutture collegano distretti e aree montane e rurali. Sono decisive. Come lo sono i negozi di vicinato, dove l'impegno imprenditoriale famigliare è spesso determinante. Con Confcommercio, Ascom, tutte le sigle del settore potenziamo il lavoro per salvare il commercio locale che molto sta soffrendo. Uncem farà fino in fondo alla sua parte con tutti gli amministratori locali".

Il primo a dirsi soddisfatto per il grande e sentito appoggio è il gestore dell'area di servizio, Alberto Vinai, che ringrazia quanti hanno partecipato alla manifestazione e, in particolare, Confcommercio provincia di Cuneo, che l'ha organizzata: "Molti hanno fatto l'autostrada apposta per venire a trovarci", riconfermando così l'importanza di un'area di sosta divenuta, negli anni, una tappa d’obbligo per chi viaggia da Torino verso Savona, e va al mare, ma anche per chi, entrando da Marene verso Torino, utilizza il sottopasso pedonale per raggiungere il punto ristoro.

(Il gestore di Rio Colorè Alberto Vinai; foto di Franco Burdese)